|  HACCP   |  Il piano di autocontrollo una grande opportunità

Il piano di autocontrollo una grande opportunità

Il Regolamento Comunitario 852 del 2004 è la fonte normativa per la sicurezza e la prevenzione dei rischi in ambito alimentare. Il regolamento prevede che il responsabile dell’impresa alimentare (OSA) attui una serie di procedure, attività e misure idonee a garantire la salubrità degli alimenti in tutte le fasi di lavoro come il ricevimento, il deposito, il trasporto, la distribuzione e la fornitura dei prodotti alimentari, compresa la vendita al dettaglio. In sostanza a seconda della propria attività il responsabile dell’azienda deve, in base ad un’analisi dei rischi, individuare i punti critici in cui è possibile prevenire, eliminare o ridurre un rischio sulla base dei 7 principi HACCP e di conseguenza decidere e stabilire i limiti critici di controllo, la loro accettabilità o inaccettabilità, le misure di sorveglianza, le azioni correttive quindi la verifica del buon funzionamento delle procedure adottate. Questo, in sintesi è il cuore del regolamento che si traduce nella stesura di un documento chiamato piano o manuale di autocontrollo.

L’autocontrollo è obbligatorio per tutti gli operatori del settore alimentare, tuttavia offre un ampio spazio nella creazione di manovra nell’organizzare la propria attività lavorativa. Quest’ultima considerazione ci porta a sottolineare la grande opportunità da cogliere in questo strumento.

In conclusione il sistema HACCP è indirizzato alla prevenzione dei rischi per la sicurezza alimentare dei consumatori, consentendo anche la riduzione di sprechi alimentari grazie alla miglior gestione delle derrate alimentari.

La mancata redazione del sistema di autocontrollo è punito con sanzioni amministrative pecuniarie da € 1.000 a € 6.000.

Per fare questo puoi avvalerti della nostra collaborazione e consulenza nelle fasi preliminari e successive alla redazione effettiva del piano HACCP.

Vai alla sezione del nostro sito dedicata al piano di autocontrollo

Scrivi un commento:

forseco.

VIia Danuvio 15 59100 Prato
0574 155 7407
[email protected]