|  HACCP   |  CORSO HACCP PER TUTTE LE REGIONI

CORSO HACCP PER TUTTE LE REGIONI

La Sicurezza alimentare è un diritto per ciascun cittadino ed è un dovere per gli operatori del settore alimentare garantire che questa sicurezza venga rispettata. La formazione relativa alla corretta applicazione del sistema HACCP è richiesta dal Reg. 852/2004 la quale prevede “che gli addetti alla manipolazione degli alimenti siano controllati e/o abbiano ricevuto un addestramento e/o una formazione, in materia d’igiene alimentare, in relazione al tipo di attività”. Ad ogni Regione è lasciata l’autonomia di disciplinare la formazione di addetti e responsabili nell’abito della sicurezza alimentare e questo può creare un po’ di confusione; di seguito si riporta una tabella per cercare di fare un po’ chiarezza e si riportano i link per i corsi disponibili in modalità online.

 Durata del corso Validità formazione (anni) Durata del corso di aggiornamento (ore) Docenti e requisiti Normativa
AbruzzoCorso alimentarista: 4 ore3Aggiornamento per addetto alla manipolazione degli alimenti: 4 orePersonale ASL, Tecnico della prevenzione (Laureato) autorizzato da ASL dopo aver presentato programma del corsoDELIBERAZIONE 21.08.2006, n. 949 (B.U.R. N. 51 20.09.2006)
Basilicata6 ore14 ore DGR n. 715 del 15 maggio 2006
Calabria Categoria A: 8 ore
Categoria B: 6 ore
Categoria C: ESCLUSI
34 ore Personale ASL Oppure, in forma privata: Medico, Veterinario, Tecnologo alimentare, Chimico, Farmacista, Tecnologo alimentare, Dietista, Tecnico della prevenzione, Laurea in ingegneria delle industrie alimentari DELIBERAZIONE 02 febbraio 2012, N.28 Allegato A
Campania   Livello rischio 1: 4 ore
Livello di rischio 2: 8 ore Responsabili di industrie alimentari: 12 ore
3 6 ore per i responsabili di industrie alimentari; 3 ore per gli addetti di livello di rischio 1 e 2;Personale ASL, altri enti pubblici o privati autorizzati da regioneDECRETO DIRIGENZIALE N. 46 del 23 febbraio 2005 B.U. n. 30 del 13 giugno 2005
Emilia- RomagnaLivello di rischio 1: 3 ore   Livello d rischio 2: 4 oreAggiornamento quadriennale per livello di rischio 1; Aggiornamento triennale per livello di rischio 2  2 orePersonale ASL, altri enti pubblici o privati autorizzati da regioneLEGGE REGIONALE 24 giugno 2003, n. 11 DGR N.342/2004
Friuli- Venezia Giulia Addetti alla manipolazione degli alimenti: 3 ore minimo Responsabili: 4 o 8 ore a seconda del settoreAddetti: 2
Responsabili: 5
Addetti: ogni 2 anni
Responsabili: ogni 5 anni
Medico, Veterinario, Biologo, Chimico, Farmacista. Tecnologo alimentare, Dietista, Biotecnologo, Tecnico della prevenzioneL.R. 21/2005 Protocollo n° 9916 del 12/05/2008 B.U. N.47 20 novembre 2013 (per FAD)
LazioAddetti: 6 ore
Responsabili: almeno 20 ore
Non previstoAggiornamento permanente (consigliato l’aggiornamento annuale oppure ad ogni cambio di mansione o modifica nelle fasi produttive)Medico Veterinario, Biologo, Chimico, Farmacista, Tecnologo alimentare, Dietista, Biotecnologo, Tecnico della prevenzioneDGR 825/2009 – Allegato 1
LiguriaAddetti: 8 ore
Responsabili: 16 ore (aggiunta di 2 ore nel caso di utilizzo alimenti gluten free)
54 oreMedico Veterinario, Biologo, Chimico, Farmacista, Tecnologo alimentare, Dietista, Biotecnologo, Tecnico della prevenzione, Perito Agrario, Ingegnere dell’industria alimentareDGR N. 793/29.06.2012 (B.U.R. N. 30 25.07.2012)  
LombardiaGli Operatori del Settore Alimentare stabiliscono la durata ed i contenuti dei corsi di formazione rifacendosi al regolamento CE 852/04Stabilita da Manuale HACCPNessun aggiornamento previsto Auto-aggiornamento continuoNessun requisito previsto, si consiglia: Medico, Veterinario, Biologo, Chimico, Farmacista, Tecnologo alimentare, Dietista, Biotecnologo, Tecnico della prevenzioneL.R. 33/09
Marche10 ore3Nessun aggiornamento previsto Auto-aggiornamento continuoNessun requisito previsto, si consiglia: Medico, Veterinario, Biologo, Chimico, Farmacista, Tecnologo alimentare, Dietista, Biotecnologo, Tecnico della prevenzioneD.G.R. n.339 27 marzo 2006 All. A
Molise6 ore56 oreASREM (Dip. prevenzione), soggetti formatori pubblici o privati riconosciuti    D.G.R. n. 372 08 aprile 2008    
Piemonte8 ore38 ore Delibera Giunta Regionale n.13-2089 del 24 maggio 2011
Puglia4 ore44 oreEnti di formazione pubblici e privati accreditati; le associazioni di categoria datoriali e dei lavoratori; Esperienza documentata dei formatori.REGOLAMENTO REGIONALE 15 maggio 2008, n.5 (B.U. 19maggio2008 N. 78)
SardegnaAddetti: 4 ore
Responsabili: 8 ore
2Nessun aggiornamento previstoNessun requisito specifico previsto  Nessuna normativa specifica di riferimento  
SiciliaCatergooria A rischio elevato: 12 ore
Categoria B rischio medio: 8 ore
Categoria C rischio basso (senza contatto diretto con alimenti): Solo informazione
36 oreDIP. PREVENZONE SIAN, ENTI FORMAZIONE ACCREDITATI E RIONOCIUTI DALLA REGIONE, ASS. DI CATEGORIA, SOCIETA’ O STUDI SPECIALIZZATI. TITOLI DI STUDIO FORMATORE: – laurea in medicina e chirurgia; laurea in medicina veterinaria; laurea in scienze biologiche; laurea in chimica; laurea in scienze agrarie e forestali; laurea in farmacia; laurea in scienze e tecnologie alimentari; laurea in dietistica; laurea in scienza e tecnologia delle produzioni animali; laurea in ingegneria delle industrie alimentari; laurea in tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro.DECRETO ASSESSORIALE 31 maggio 2007 Su GAZZETTA UFFICIALE 17 agosto 2007 N. 37 (modifica del decreto 19 febbraio 2007)
ToscanaTitolari e responsabile piano autocontrollo attività semplici: 2 ore  Responsabile del piano di autocontrollo attività complesse: 16 ore   Addetti con mansione di tipo semplice: 8 ore   Addetti con mansione di tipo complesso: 12 ore5  Addetti: 4 ore   Responsabili: 8 oreAGENZIE FORMATIVE ACCREDITATE ai sensi della DGR 436/03 (e s.m.i.), IMPRESE ALIMENTARI CON PROPRIA STRUTTURA ORGANIZZATIVA INTERNA, DOCENTI con esperienza di almeno un anno CON SEGUENTE TITOLO DI STUDIO: laurea in medicina e chirurgia; laurea in medicina veterinaria; laurea in scienze biologiche; laurea in chimica; laurea in scienze agrarie e forestali; laurea in farmacia; laurea in scienze e tecnologie alimentari; laurea in dietistica; laurea in scienza e tecnologia delle produzioni animali; laurea in ingegneria delle industrie alimentari; laurea in tecniche erboristiche laurea in tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro. Periti agrari per i corsi riservati agli operatori agricoli.D.G.R. N. 559 21 LUGLIO 2008 E ALLEGATO ALLA NOTA ESPLICATIVA
Trentino- alto AdigeA discrezione dell’aziendaStabilita dal DDLAggiornamento in caso di modifica degli specifici rischi aziendali o di entrata in vigore di nuove disposizioni.  Nessun requisito specifico previsto  DELIBERAZIONE GIUNTA PROVINCIALE di Bolzano N. 542 13 maggio 2014 DELIBERA GIUNTA PROVINCIALE di Trento N. 159 1 febbraio 2008
UmbriaCategoria A: 12 ore Categoria B: 4 oreCategoria A: 3 anni
Categoria B: 5 anni
Categoria A: 6 ore
Categoria B: 4 ore
Nessun requisito specifico previsto  D.G.R. N. 93 4 febbraio 2008 D.G.R. N. 1849 22 dicembre 2008
Valle d’AostaI LIVELLO: CORSO TEORICO-PRATICO 8 ORE II LIVELLO: CORSO TEORICO-PRATICO 4 ORE32 oreDIPARTIMENTO DI PREVENZIONE ASL – STRUTTURE ABILITATE ALLA FORMAZIONE PROFESSIONALE (requisiti valutati da SIAN) – anche FADD.G.R. n. 4197 22 novembre 2004 DELIBERA N. 1067 6 maggio 2011
VenetoA discrezione del datore di lavoro, suggerito Formazione addetto alla manipolazione degli alimenti  Se presenti variazioni nel ciclo produttivo  In seguito a variazioni del ciclo produttivo  Nessun requisito specifico previsto  LEGGE REGIONALE N. 2 19 MARZO 2013 sostituisce DGR 2898/2012)

Forseco è in grado di erogare una vasta gamma di corsi di formazione in materia sicurezza alimentare, adattandosi alle esigenze e alle risorse messe a disposizione dalla vostra azienda.

Contattaci per avere maggiori informazioni riguardo le modalità di svolgimento dei corsi e trovare la soluzione migliore per la tua attività e ricevere il preventivo.

Scrivi un commento:

forseco.

VIia Danuvio 15 59100 Prato
0574 155 7407
[email protected]