|  Sicurezza sul lavoro   |  Mascherine FFP2, scopriamole insieme!

Mascherine FFP2, scopriamole insieme!

 

Che cosa sono le mascherine FFP2?

Le maschere FFP (Filtering Face Piece) sono delle maschere monouso composte interamente di materiale filtrante che coprono naso e bocca e proteggono dalle particelle solide (polveri, virus, batteri) e dagli aerosol acquosi od oleosi. Possono possedere o meno la valvola, elemento fondamentale per il passaggio dell’aria dall’interno verso l’esterno.

Come faccio per riconoscere che siano a norma?

  •  sulla maschera di protezione delle vie respiratorie è riportato il marchio CE, seguito da un codice di quattro cifre dell’organismo notificato (ad esempio: CE 1437);
  •  sulla confezione sono stampati il marchio CE con lo stesso numero, la denominazione della norma EN 149:2001+A1:2009 e l’indirizzo del responsabile dell’immissione in commercio nell’UE o in Svizzera;
  •  al prodotto è allegata una copia della dichiarazione di conformità o è indicato un indirizzo Internet al quale è possibile consultare tale dichiarazione;
  •  la dichiarazione di conformità deve rimandare a un esame del tipo («type examination») ai sensi della norma EN 149:2001+A1:2009;
  •  sulla confezione e sulla dichiarazione di conformità sono indicati lo stesso produttore e lo stesso indirizzo aziendale;
  •  insieme alla maschera sono state fornite delle istruzioni per l’uso nelle lingue ufficiali.

È importante che siano soddisfatti tutti i punti per far sì che la mascherina sia sicura per la nostra salute.

Per garantirne l’efficacia è necessario:

  • Lavare accuratamente le mani prima di indossarle.
  • Accertarsi che il lato corretto della mascherina sia sempre rivolto verso l’interno.
  • Far aderire bene la mascherina al viso stringendo il bordo superiore intorno al naso. E’ necessario che viso e bocca siano adeguatamente coperti.
  • Evitare di toccare la mascherina mentre la si utilizza.
  • Una volta utilizzata, buttarla in un sacchetto di plastica che verrà adeguatamente chiuso.
  • Lavarsi nuovamente le mani.

Che differenza c’è tra mascherina chirurgica e FFP2? 

C’è una sostanziale differenza tra le due, infatti la prima non protegge l’indossatore, mentre la seconda (la FFP2) appartiene alla categoria dei DPI o Dispositivi di Protezione Individuale, pertanto è stata pensata e realizzata proprio per proteggere anche chi la utilizza.

Più precisamente le mascherine chirurgiche sono in grado di filtrare il 98% di agenti patogeni in uscita, mentre le mascherine FFP2 il 95% di virus e batteri sia in entrata che in uscita (come le equivalenti mascherine KN95).

Ogni quanto devo cambiarla? 

È necessario per la corretta funzionalità che le mascherine non siano utilizzate per più di 8 ore totali continuative.

Obbligo di FFP2 – Il D.L. 24/12/2021 n. 221 ha introdotto, all’articolo 4 comma 2 e 3 l’obbligo di indossare mascherine FFP2 in queste situazioni:
1. spettacoli aperti al pubblico;
2. sale da concerto;
3. sale cinematografiche;
4. locali di intrattenimento e di musica dal vivo e locali assimilati;
5. eventi e competizioni sportivi sia all’aperto che al chiuso;
6. aeromobili adibiti a servizi commerciali di trasporto di persone;
7. navi e traghetti adibiti a servizi di trasporto interregionale;
8. treni;
9. autobus e mezzi del trasporto pubblico locale;
10. funivie, cabinovie e seggiovie (se usate con la chiusura delle cupole paravento;
11. scuole materne e asili nido dove sono presenti bambini che non hanno l’obbligo di indossare mascherine protettive.

Scrivi un commento:

forseco.

VIia Danuvio 15 59100 Prato
0574 155 7407
[email protected]