|    |    |  Addetto al primo soccorso aziendale (gruppo a)

Addetto al primo soccorso aziendale (gruppo a).

16 ore
Categoria: Primo soccorso
Rilascio attestato - ai sensi della normativa vigente
In aula
Valido 3 anni, aggiornamento previsto 6 ore
Contattaci per info




    L’art.45 del D.Lgs. 81/08 prevede che il datore di lavoro prenda i provvedimenti necessari in materia di primo soccorso e di assistenza medica di emergenza, tenendo conto delle altre eventuali persone presenti sui luoghi di lavoro. Il primo adempimento del datore di lavoro è quello di nominare gli addetti al primo soccorso e conseguentemente quello di garantire loro una adeguata formazione in materia.

    In aggiunta, il Decreto Ministeriale n. 388 del 15/07/2003 descrive i contenuti minimi della formazione per gli addetti al primo soccorso e introduce una particolare classificazione aziendale in base al numero dei lavoratori per unità produttiva e dei fattori di rischio. Le aziende o unità produttive si suddividono in:

    • Gruppo A: Aziende o Unità produttive con più di 5 lavoratori appartenenti o riconducibili ai gruppi tariffari INAIL con indice infortunistico di inabilità permanente superiore a quattro nell’ultimo triennio;
    • Gruppo B: Aziende o Unità produttive con 3 o più lavoratori che non rientrano nel gruppo A
    • Gruppo C: Aziende o unità produttive con meno di 3 lavoratori che non rientrano nel gruppo A.

    Il corso è rivolto ad Addetti al Primo Soccorso di Aziende del Gruppo A:

    1. Aziende o unità produttive industriali (Seveso II – Centrali Termoelettriche – Nucleare – Estrattive e minerarie – Sotterraneo – Esplosivi, polveri e munizioni)
    2. Aziende o unità produttive industriali appartenenti o riconducibili ai gruppi tariffari INAIL con indice infortunistico di inabilità permanente superiore a 4
    3. Aziende o unità produttive del comparto agricoltura con più di 5 lavoratori
    Programma

    MODULO A

    • Allertare il sistema di soccorso: 
cause e circostanze dell’infortunio (luogo dell’infortunio, numero delle persone coinvolte, stato degli infortunati, ecc.); comunicare le predette informazioni in maniera chiara e precisa ai Servizi di assistenza sanitaria di emergenza.
    • Riconoscere un’emergenza sanitaria:
 scena dell’infortunio, raccolta delle informazioni, previsione dei pericoli evidenti e di quelli probabili; accertamento delle condizioni psicofisiche del lavoratore infortunato: funzioni vitali (polso, pressione, respiro), stato di coscienza, ipotermia e ipertermia; nozioni elementari di anatomia e fisiologia dell’apparato cardiovascolare e respiratorio; tecniche di autoprotezione del personale addetto al soccorso.
    • Attuare gli interventi di primo soccorso:
sostenimento delle funzioni vitali: posizionamento dell’infortunato e manovre per la pervietà delle prime vie aeree, respirazione artificiale, massaggio cardiaca esterno; riconoscimento e limiti d’intervento di primo soccorso; lipotimia, sincope, shock; edema polmonare acuto; crisi asmatica; dolore acuto stenocardico; reazioni allergiche; crisi convulsive; emorragie esterne post- traumatiche e tamponamento emorragico.
    • Conoscere i rischi specifici dell’attività svolta

    MODULO B

    • Acquisire conoscenze generali sui traumi in ambiente di lavoro:
cenni di anatomia dello scheletro, lussazioni, fratture e complicanze: traumi e lesioni cranio-encefalici e della colonna vertebrale; traumi e lesioni toraco-addominali.
    • Acquisire conoscenze generali sulle patologie specifiche in ambiente di lavoro: lesioni da freddo e da calore; Lesioni da corrente elettrica, lesioni da agenti chimici, intossicazioni, ferite lacero contuse, emorragie esterne.

    MODULO C

    • Acquisire capacità di intervento pratico: tecniche di comunicazione con il sistema di emergenza del S.S.N.; tecniche di primo soccorso nelle sindromi cerebrali acute; tecniche di primo soccorso nella sindrome di insufficienza respiratoria acuta; tecniche dì rianimazione cardiopolmonare; tecniche di tamponamento emorragico; tecniche di sollevamento, spostamento e trasporto del traumatizzato; tecniche di primo soccorso in casi di esposizione accidentale ad agenti chimici e biologici.
    Norma di riferimento

    Art. 45 D.Lgs. 81/08 D.M. 388/03

    forseco.

    VIia Danuvio 15 59100 Prato
    0574 155 7407
    [email protected]