sicurezza sul lavoro.

Promuoviamo la cultura della prevenzione nelle aziende con l’obiettivo prevenire il verificarsi di infortuni e malattie professionali per garantire benessere fisico, mentale e sociale dei lavoratori e di tutta l’organizzazione. La sicurezza sul lavoro, per noi, non è soltanto un obbligo di legge ma un valore nel quale crediamo ed attraverso il quale, siamo convinti, si possa migliorare la qualità del lavoro e l’efficienza produttiva. Nel nostro paese, la storia della normativa in materia di salute e sicurezza dei lavoratori è lo specchio della trasformazione che il mondo del lavoro ha subito dalla seconda metà dell’800 ad oggi.

Non deve essere sottovalutata la complessa gestione e prevenzione dei rischi che, se non adeguatamente attuata, potrebbe portare a conseguenze sul piano della responsabilità penale del legale rappresentante e/o alla chiusura dell’attività. La prevenzione rappresenta ancora oggi la migliore strategia che ogni impresa, piccola, media o grande che sia, deve adottare ed implementare costantemente al fine di restare sempre aggiornata nei confronti delle norme specifiche del proprio settore di appartenenza per poter svolgere la propria attività tranquillamente.

 SICUREZZA dal latino “sine cura”: senza preoccupazione.

RSPP

Tutte le attività con addetti, indipendentemente delle dimensioni e dal tipo di lavoro svolto, devono avere un Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) ai sensi dell’art.17 c.1 lettera b del Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n.81 e s.m.i. Per alcune tipologie di Aziende il Datore di Lavoro può svolgere direttamente i compiti del Servizio di Prevenzione e Protezione, in alternativa è possibile incaricare un professionista esterno. Il team di forseco è composto da esperti in materia di sicurezza abilitati all’espletamento del ruolo di RSPP.

DVR

Qualunque attività avente personale al suo interno, indipendentemente delle dimensioni e dal tipo di lavoro svolto, deve redigere il Documento di Valutazione dei Rischi (DVR) di cui agli artt.17, 28, 29 del D.Lgas.81/2008 e s.m.i. La redazione del DVR deve avvenire entro 90 giorni dall’apertura dell’attività. Nel documento devono essere contenute le valutazioni di tutti i rischi presenti in azienda, nonché i criteri utilizzati per effettuare tali valutazioni, le misure preventive e protettive adottate per ridurre i rischi presenti al di sotto dei valori limite di accettabilità ed il piano di miglioramento per il futuro.

PIANO DI EMERGENZA ED EVACUAZIONE

Tutte le attività con un numero di lavoratori superiore a 10 o soggette a rilascio del Certificato di Prevenzione Incendi (CPI) da parte dei Vigili del Fuoco devono redigere il Piano di Emergenza, comprensivo delle planimetrie di evacuazione in ottemperanza dell’art.43 del D.Lgs. 81/2008 e art. 5 del DM 10/03/98.  forseco. mette a disposizione il proprio team di esperti per aiutare le aziende anche nell’organizzazione di prove di evacuazione al fine di testare le procedure da seguire in caso di emergenza dovuta alle più svariate cause (incendio, terremoto, alluvione).

PERIZIE SU MACCHINARI e MARCATURA CE

Tutte le Aziende che, nello svolgimento della propria attività, utilizzano macchinari devono assicurarne la sicurezza. forseco. effettua valutazioni preliminari di conformità macchinari messi in servizio antecedentemente il 1996 (non marcati CE) con indicazione di eventuali interventi per bonifica dei medesimi. Redige perizie attestanti la conformità di tali macchinari all’allegato V del D.lgs 81/08 oltre a marcatura CE per sistemi ed insiemi di macchine e/o quasi-macchine ai sensi della Direttiva Macchine 2006/42/CE.

 

RUMORE

Tutte le attività con addetti devono effettuare una valutazione del rumore al fine di individuare i lavoratori esposti al rischio ed attuare gli appropriati interventi di prevenzione e protezione in ottemperanza del Titolo VIII Capo II del D.Lgs.81/2008 e s.m.i. La valutazione del rischio rumore deve essere aggiornata con cadenza almeno quadriennale, ovvero ogni qualvolta si verifichino mutamenti che potrebbero renderla obsoleta. forseco. assiste l’Azienda nella valutazione del rischio rumore mediante indagini strumentali con fonometro, nell’individuazione delle misure di sicurezza atte ad eliminare il rischio oppure, ove non possibile, per ridurlo al minimo.

VIBRAZIONI

Tutte le attività con addetti devono valutare la presenza e quindi l’esposizione degli operatori alle vibrazioni trasmesse al sistema mano-braccio (uso di attrezzature e utensili manuali) oppure al corpo intero (guida di mezzi in genere). Questa valutazione è necessaria per intraprendere appropriati interventi di prevenzione e protezione in ottemperanza del Titolo VIII Capo III del D.Lgs.81/2008 e s.m.i. La valutazione del rischio vibrazioni deve essere aggiornata con cadenza almeno quadriennale, ovvero ogni qualvolta si verifichino mutamenti che potrebbero renderla obsoleta. forseco. assiste l’Azienda nella valutazione del rischio vibrazioni mediante indagini strumentali con accelerometro, nell’individuazione delle misure di sicurezza atte ad eliminare il rischio oppure, ove non possibile, per ridurlo al minimo.

SOSTANZE PERICOLOSE

Tutte le attività con addetti devono valutare la presenza e quindi l’esposizione degli operatori alle sostanze pericolose durante il lavoro ed attuare gli appropriati interventi di prevenzione e protezione secondo quanto indicato dal Titolo IX Capo I, II del D.Lgs. 81/08 e s.m.i. ed in base alle modalità di valutazione descritte dalla norma tecnica UNI 689. La valutazione del rischio chimico deve essere aggiornata ogni qualvolta si verifichino mutamenti che potrebbero renderla obsoleta.

MMC

Tutte le aziende con addetti devono valutare il rischio Movimentazione Manuale dei Carichi con il quale si intende qualsiasi operazioni di sollevamento, trascinamento, spinta o spostamento di un peso che possano dare origine a disturbi e patologie soprattutto a carico della colonna vertebrale, ma anche a carico delle articolazioni e dei muscoli. Tale rischio viene trattato nel Titolo VI Capo I del D.Lgs.81/08, fanno parte di questo titolo anche i rischi derivanti da Movimenti ripetitivi e continuativi.

 

AGENTI BIOLOGICI

Tutte le attività con addetti devono valutare la presenza e quindi l’esposizione degli operatori ad agenti biologici durante il lavoro secondo quanto indicato dal Titolo X e Capo I, II del D.Lgs. 81/08 e s.m.i.forseco. assiste l’Azienda nella conduzione della valutazione dell’esposizione ad agenti biologici con spiccata esperienza nella valutazione del rischio Legionella obbligatoria per strutture turistico ricettive, strutture sanitarie ecc. con effettuazione di analisi periodiche in loco.

STRESS LAVORO CORRELATO

Tutte le attività con addetti devono valutare la presenza e quindi l’esposizione a stress correlato al lavoro in ottemperanza dell’art.28 del D.Lgs.81/2008 e s.m.i. forseco. assiste l’Azienda nella conduzione della valutazione del rischio stress lavoro correlato, con analisi preliminari e approfondite, nell’individuazione delle condizione di stress percepite come più rilevanti dai lavoratori e nella pianificazione delle azioni di miglioramento al fine di ridurre al minimo il rischio.

CAMPI ELETTROMAGNETICI

Tutte le attività con addetti devono valutare la presenza e quindi l’esposizione degli operatori a campi elettromagnetici durante il lavoro ed attuare gli appropriati interventi di prevenzione e protezione secondo quanto indicato dal Titolo VIII Capo IV del D.Lgs. 81/08 e s.m.i. e dal D.Lgs. 159/2016. La valutazione del rischio campi elettromagnetici deve essere aggiornata con cadenza almeno quadriennale, ovvero ogni qualvolta si verifichino mutamenti che potrebbero renderla obsoleta.

MICROCLIMA

Tutte le attività con addetti devono valutare il microclima all’interno degli ambienti di lavoro in ottemperanza al Titolo VIII del D.Lgs. 81/08 e s.m.i. forseco. assiste l’Azienda nella valutazione del confort microclimatico mediante indagini strumentali, nell’individuazione delle misure di sicurezza atte ad eliminare il rischio oppure, ove non possibile, per ridurlo al minimo.

LAVORATRICI MADRI

Tutte le attività al cui interno dovesse essere presente una lavoratrice gestante devono effettuare una specifica valutazione dei rischi riguardante la mansione svolta da quella lavoratrice per accertare la compatibilità tra la mansione che ella svolge con il suo stato di salute, in ottemperanza dell’art.11 del D.Lgs. 151/2001 e l’art.28 del D.Lgs. 81/08 e s.m.i.

ROA

Tutte le attività con addetti devono valutare la presenza e quindi l’esposizione degli operatori a Radiazioni Ottico Artificiali (ROA). I lavoratori possono essere esposti alle ROA durante l’esecuzione di lavorazioni di saldatura elettrica, per l’uso di lampade germicide per sterilizzazione oppure ancora per lampade per fotoindurimento di polimeri. forseco. assiste l’Azienda nella valutazione del rischio necessaria per intraprendere appropriati interventi di prevenzione e protezione in ottemperanza del Titolo VIII Capo V. del D.Lgs. 81/08 e s.m.i.

ATEX

Tutte le attività con addetti devono valutare la presenza e quindi l’esposizione degli operatori ad atemosfere esplosive (ATEX). Per atmosfera esplosiva si intende una miscela con l’aria, a condizioni atmosferiche, di sostanze infiammabili allo stato di gas, vapori, nebbie o polveri in cui, dopo accensione, la combustione si propaga nell’insieme della miscela incombusta. forseco. assiste l’Azienda nella valutazione del rischio necessaria per intraprendere appropriati interventi di prevenzione e protezione in ottemperanza del Titolo XI del D.Lgs. 81/08 e s.m.i.

DUVRI

Ogni azienda che affida lo svolgimento di lavori in appalto di dimensioni superiori a 5 uomini/giorno* anno, a meno di attività di mere forniture di attrezzature o materiali e attività di natura intellettuale, deve redigere il Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenze (DUVRI) come previsto dall’art.26 del D.Lgs.81/08 e s.m.i.. La predisposizione di tale documento è utile a promuovere la cooperazione e il coordinamento con imprese terze o lavoratori autonomi, operanti presso il sito del datore di lavoro committente.

(*) con uomini/giorno si intende la somma del numero di lavoratori che saranno presumibilmente presenti durante l’appalto nel corso dell’anno.

FORMAZIONE

forseco. effettua corsi di formazione c/o la propria sede operativa o direttamente dal cliente (FORMAZIONE IN AULA) oppure mediante attivazione e-learning (FORMAZIONE  ON LINE).

forseco.

VIia Danuvio 15 59100 Prato
0574 155 7407
[email protected]